WordPress al microscopio: la Bacheca

WordPress è certamente molto conosciuto e molto usato. Lo usiamo da anni per tantissimi validi motivi che puoi rileggere qui:

A tutti i nostri clienti regaliamo la formazione una volta consegnato il sito web perchè crediamo che il punto di forza di WordPress, e dei nostri progetti, sia la facilità d’uso. Tutti possono gestire un sito in completa autonomia, grazie anche alla nostra guida, che trovate qui di seguito:

Per quelli che, invece, non conoscono ancora WordPress faremo un articolo di approfondimento al mese per descrivere meglio ogni funzionalità.

Che cos’è la Bacheca

Con Bacheca di WordPress si intende l’intera area di amministrazione del sito. Accedendovi si possono modificare e settare tutte le opzioni di WordPress.

La Bacheca è anche chiamata: dashboard, back-end o pannello di amministrazione.

Per accedervi, solitamente, si usa questo link: www.dominiodeltuosito.it/wp-admin.

Una volta digitato il link compare la schermata di accesso dove digitare nome utente o email e password per accedere. Inoltre è possibile resettare la password.

Inserite i vostri dati di accesso e cliccate su Login. Finalmente siete nella Bacheca e potete iniziare a modificare il vostro sito.

Funzionalità della Bacheca

Vediamo di seguito le funzionalità principali della Bacheca che si dividono in 4 macro gruppi:

  1. Pagina principale
  2. Menu principale
  3. Menu orizzontale
  4. Impostazioni schermata

1. Pagina principale

Appena loggati su WordPress si arriva sulla pagina principale della Bacheca. In questa pagina ci sono vari box a sfondo bianco che contengono informazioni riassuntive che riguardano il sito oppure permetto di eseguire azioni in modo rapido. Riportiamo qualche esempio, facendo riferimento ai titoli dei box:

  1. Bozza Rapida: questo è un box che permette di creare un articolo e metterlo in bozza. Basta inserire il titolo e un breve contenuto.
  2. In sintesi: contiene la versione di WordPress e del tema installati attualmente sul sito e il totale delle pagine e degli articoli inseriti.
  3. Attività: sono elencate, con la corrispettiva data, le ultime attività eseguite sul sito, come ad esempio la pubblicazione di un articolo.
  4. Eventi e notizie su WordPress: sono elencati gli eventi che avvengono in giro per il mondo e riguardano WordPress, come ad esempio, conferenze, meet online e notizie varie come ad esempio l’uscita di un aggiornamento di WordPress.

Ci possono poi essere box che riguardano la sicurezza del sito o lo stato della sua indicizzazione o il collegamento con Google Analytics. Questo dipende da che funzionalità sono installate sul sito.

2. Menu Principale

Il menu principale è quello che si trova sulla sinistra e ha lo sfondo nero. Contiene tutti i collegamenti alle sezioni di WordPress che possono essere modificate e che andremo ad approfondire una ad una nei prossimi articoli. Intanto facciamo un rapido riassunto, ma in seguito analizzaremo bene anche i sottomenu che si aprono una volta cliccate queste voci. In ordine abbiamo:

  1. Bacheca: è il collegamento per tornare alla pagina principale di cui abbiamo appena parlato. Nel sottomenu ci potrebbe essere il collegamento alla pagina “Aggiornamenti” per procedere ad aggiornare il sito oppure nel caso di multisito potresti trovare “I miei siti” per navigare da un sito all’altro.
  2. Articoli: che ci permette di scrivere e pubblicare un nuovo articolo.
  3. Media: dove possiamo aggiungere i file multimediali come foto, video e documenti.
  4. Pagine: per andare ad aggiungere nuove pagine statiche al sito.
  5. Commenti: per moderare i commenti che sono stati fatti agli articoli pubblicati.
  6. Aspetto: è la voce che racchiude tutti gli elementi grafici di WordPress. Qui ad esempio possiamo andare a modificare i widget che sono presenti solitamente nel footer o nella sidebar del blog oppure le voci di menu.
  7. Plugin: sono le funzionalità aggiuntive che possono essere attivate, disattivate, eliminate o aggiornate. Questo solitamente è compito dello sviluppatore.
  8. Utenti: qui c’è l’elenco degli utenti che possono accedere al sito o, nel caso di un e-commerce, tutti i clienti registrati.
  9. Strumenti: sono dei tool che ci consentono di esportare o importare contenuti sul sito o di monitorarne lo stato di “salute”, quindi ci segnalato se ci cose che possono essere migliorate a livello di sicurezza, ad esempio.
  10. Impostazioni: racchiude tutte le impostazioni di base di WordPress che sono settate da noi prima di procedere alla realizzazione del sito.

3. Menu orizzontale

Nel menu a fondo nero che troviamo in orizzontale sopra ad ogni pagina troviamo in ordine:

  1. il logo di WordPress: al passaggio del mouse si apre una tendina con vari link che ci portano a pagine di approfondimento e documentazione su WordPress.
  2. Il mio blog / i miei siti / visita il sito: a seconda del tipo di sito si potrebbe trovare una dicitura diversa, ma è il collegamento che ci serve per andare nel front-end quindi a visualizzare il sito.
  3. il fumetto: ci consente di visualizzare il numero di commenti e di andare direttamente alla loro moderazione
  4. + Nuovo: passando sopra a questo collegamento col mouse è possibile creare rapidamente un nuovo articolo, una nuova pagina, un nuovo file media, un nuovo utente ecc..
  5. Ciao, nome: sulla destra con l’icona dell’omino abbiamo il collegamento al profilo utente con scritto ciao e il nome utente. Questo collegamento ci porta a modificare i dati personali del proprio profilo oppure ad uscire da WordPress cliccando sul tasto Esci.

4. Impostazioni schermata

In alto a destra su fondo bianco è sempre presente un’etichetta che si chiama Impostazioni schermata e ci consente di visualizzare o oscurare alcune parti della sezione in cui siamo. Quindi ad esempio si potrebbero voler oscurare alcuni dei box che abbiamo citato al punto 1 oppure volerne aggiungerne altri o riordinarli. Questo permette di avere una visualizzazione più snella per lavorare più rapidamente senza distrazioni.

Seguici il prossimo blog sarà di approfondimento sulla sezione Articoli.

Hai bisogno di aiuto con WordPress?

Foto di Markus Winkler da Unsplash

Articoli correlati

google analytics gdpr

Google Analytics: vietato l’uso dal Garante Privacy, viola il GDPR

27 Giugno 2022

Il 23 Giugno 2022 il Garante della Privacy si è espresso sull’uso di Google Analytics sui siti che operano all’interno dell’UE dichiarando che violano il GDPR. Vediamo insieme cosa sono […]

Leggi tutto
i file media di wordpress

WordPress al microscopio: i Media

23 Maggio 2022

Siamo al terzo capitolo di WordPress al microscopio, questa volta ci occupiamo dei file multimediali. Quanti e quali file possono essere caricati negli articoli e nelle pagine di WordPress? Vediamolo […]

Leggi tutto
requisiti per un buon sito web

7 requisiti per un buon sito web

9 Maggio 2022

Quali sono i requisiti fondamentali che un buon sito web dovrebbe avere? La risposta è: dipende. Che tipo di sito hai in mente? Che cosa vuoi ottenere? A chi vuoi […]

Leggi tutto