Sito hackerato? Ecco come lo proteggiamo

Se il tuo sito è stato hackerato è importante scoprirlo rapidamente. L’hackeraggio del tuo sito può causare molti danni ai tuoi visitatori, al tuo ranking SEO e alla tua reputazione. Nel caso di ecommerce, può influire direttamente anche sulle entrate.

Esistono diverse cose che facciamo per rilevare e bloccare rapidamente un attacco malevolo prima che danneggi il sito:

  • Impostiamo Google Search Console. Google esegue costantemente la scansione del sito e ci avvisa via email in caso di rilevazione problemi, inclusa la presenza di malware. Alcuni siti compromessi sembrano perfettamente normali agli occhi di un visitatore mentre forniscono spam e altri contenuti dannosi ai motori di ricerca.
  • Utilizziamo uno scanner di sicurezza. Lo scanner Wordfence controlla i file del core, i temi e i plugin di WordPress per malware, URL non validi, backdoor, spam SEO, reindirizzamenti dannosi e iniezioni di codice. Confronta anche i file sul tuo sito con quelli nel repository WordPress.org, verificandone l’integrità. Nel caso di anomalie ci vengono immediatamente inviati degli alert via email.
  • Aggiorniamo regolarmente il sito. Manteniamo aggiornati plugin, tema e core di WordPress perchè ogni rilascio individua e sistema le vulnerabilità legate alla sicurezza.

Cosa puoi fare tu:

  • Visita spesso il tuo sito. Sembra ovvio, ma come proprietario del sito sei molto più propenso rispetto ad altri a individuare se qualcosa non va. Anche i visitatori del tuo sito sono spesso i primi a identificare un problema; assicurati che sia facile contattarti e verifica immediatamente le loro segnalazioni.

Speriamo che il tuo sito web non sia mai hackerato, ma nel caso siamo pronti a darti supporto. Dedichiamo tempo ad ogni nostro progetto per prevenire ed evitare possibili problemi.

Offriamo consulenza, assistenza tecnica ed effettuiamo aggiornamenti e monitoraggio anche su progetti non realizzati da noi.

Foto di Liam Tucker da Unsplash