Cos’è WordPress Multisite e perchè lo usiamo?

Non tutti sanno che WordPress offre una funzionalità nativa chiamata WordPress Multisite. Noi lo utilizziamo e l’abbiamo utilizzato spesso per diverse soluzioni.

Vediamo di seguito cos’è WordPress Multisite, i suoi vantaggi e i casi d’uso più frequenti.

Che cos’è WordPress Multisite?

WordPress Multisite permette di creare una rete di due o più siti, chiamata anche network, con un’unica installazione di WordPress. Questo significa che, attivando questa funzionalità, si possono eseguire più siti all’interno della stessa istanza di WordPress.

La rete di siti ha lo stesso URL del sito in cui è stata configurata, quindi nel nostro caso sarebbe bamsweb.it. Attivando il Multisite si può scegliere quale configurazione utilizzare: sottodomini o sottocartelle. Quindi nel primo caso i link dei siti appartenenti alla rete saranno strutturati come sito1.bamsweb.it, mentre nel secondo caso avremo bamsweb.it/sito1.

A backend, quindi, si visualizza l’elenco dei siti attivi e possono essere selezionati singolarmente per procedere alle consuete configurazioni di WordPress. Si possono aggiungere quanti siti si vogliono alla rete e successivamente possono anche essere archiviati, cancellati o disattivati temporaneamente.

Con il network Multisite viene aggiunto un nuovo ruolo utente detto Super Amministratore che può apportare modifiche su tutto il network. Ogni sito ha come base comune l’installazione di WordPress, ma ha database separato. In questo modo solo il Super Amministratore ha la visione completa della rete, mentre il singolo Amministratore vede solo i dati che sono legati al proprio sito. Oltre all’installazione di WordPress, volendo, si possono rendere disponibili per tutti i siti i plugin e il tema. In questo modo si riesce a dare una base grafica e funzionalità uguali a tutti i siti della rete.

Un esempio di WordPress Multisite è WordPress.com. Su WordPress.com ci si può registrare per creare il proprio blog, ad esempio, e si ha un nome di dominio con base wordpress.com quindi nel nostro caso potrebbe essere bamsweb.wordpress.com.

Si potrebbe pensare che questo aggiunga complessità al sito o che lo rallenti in qualche modo, ma il Multisite ha molti vantaggi che andremo ad analizzare a breve.

Perchè usare WordPress Multisite

A noi piace molto WordPress Multisite, lo usiamo da anni per creare i siti dei nostri clienti. Il Multisite è un’ottima soluzione che fa risparmiare tempo e rende la gestione più efficiente. Inoltre essendo una funzione nativa di WordPress non crea rallentamenti o problemi di gestione o di sicurezza.

Eseguire più siti su uno stesso network implica l’utilizzo di meno codice, dato che viene utilizzata una sola installazione di WordPress, un solo tema e una sola copia di ciascun plugin. Quindi, ad esempio, due siti di uno stesso network, che condividono WordPress, tema e plugin, occupano la metà di spazio sul server rispetto a due siti separati.

Anche aggiornare il network è un’operazione più veloce, rispetto ad aggiornare più installazioni di WordPress. Basta aggiornare WordPress, tema e plugin una volta sola, indipendentemente da quanti siti sono attivi nel network.

WordPress Multisite: i nostri casi d’uso più comuni

Abbiamo visto che cos’è WordPress Multisite e i suoi vantaggi. Vediamo adesso alcuni esempi di come può essere utilizzato.

Multilingua

Il caso più comune per cui utilizziamo WordPress Multisite è quando dobbiamo gestire un sito multilingua. In questo caso utilizziamo il multisite con la configurazione sottocartelle. Diciamo, ad esempio, che vogliamo sia il sito italiano sia in inglese, con lingua italiana come principale, avremo quindi due siti: bamsweb.it e bamsweb.it/en. All’attivazione di ogni sito si può anche scegliere la lingua. In questo modo anche il backend può essere in inglese.

In questo modo non si utilizzano plugin per il multilingua le performance sono migliori e si risparmia tempo a livello di gestione e di aggiornamento. Inoltre questa soluzione è consigliata in ottica SEO, poichè non si rischiano contenuti duplicati dato che i domini sono separati. In più volendo possiamo dare gli accessi separati per chi deve occuparsi solo della parte inglese o solo della parte italiana. Nel caso di e-commerce potremmo anche inserire e mettere in evidenza alcuni prodotti per la parte italiana mentre per la parte inglese sceglierne altri in modo da accontentare i due tipi di pubblico.

Azienda con più sedi

Può capitare che una società abbia più sedi in località diverse. In questo caso la base grafica del sito sarà sempre uguale, ma magari si vogliono differenziare i servizi a seconda della sede o i componenti del team, o gestire altre sezioni in modo autonomo.

In questo caso la configurazione consigliata è quella per sottodimini, quindi nel nostro caso potrebbe essere bamsweb.it, per la sede principale, e re.bamsweb.it per la sede di Reggio Emilia.

Questa configurazione permette di geolocalizzare e indicizzare localmente in modo più agevole le sedi e i rispettivi servizi. In più, volendo, si possono gestire i blog separati senza avere contenuti duplicati.

E-commerce di sottosocietà

Un altro caso recente per cui abbiamo utilizzato un Multisite è un e-commerce destinato a più società, utilizzando anche Woocommerce. La società che lo ha richiesto voleva diversi e-commerce uno per ogni società, con la stessa grafica, ma che mostrassero prodotti diversi e con metodi di pagamento diversi.

Con il Multisite è stato possibile mantenere una linea grafica generale uguale per tutte le società, ma tenere divisi gli ordini, gli utenti, i prodotti offerti, i metodi di pagamento e gli utenti che amministrano i vari shop. Tutto con una sola installazione di WordPress, Woocommerce, degli altri plugin utilizzati e del tema.

Intranet

WordPress Multisite si può utilizzare anche per una intranet aziendale, perchè è più facile da gestire rispetto a un grande portale o molteplici siti piccoli tutti separati.

L’uso del Multisite in questo caso consente di poter aggiungere siti individuali per ciascuna divisione. In questo modo si possono inserire gli utenti una sola volta, assegnargli inizialmente solo gli accessi per il loro settore di competenza, e poi mano a mano abilitare altri permessi. In più si possono condividere nella home di ogni sito le ultime news che vengono inserite unicamente nel sito centrale.

Vuoi attivare il multisite sul tuo sito WordPress?

Foto di Alina Grubnyak da Unsplash