Strategie SEO: 5 consigli SEO per migliorare il tuo posizionamento

Le cose sono sempre in movimento nel mondo SEO. A giugno Google aggiornerà il suo algoritmo introducendo i Core Web Vitals. Abbiamo già parlato di questo nuovo fattore di ranking, e ne riparleremo, ma intanto tieni sempre ben presente questi consigli SEO evergreen e non sbaglierai.

I nostri 5 consigli SEO intramontabili

Consiglio SEO 1: Non utilizzare mai tattiche black hat SEO

Per black hat SEO si intende quell’insieme di pratiche utilizzate per aumentare il posizionamento di un sito attraverso mezzi che violano i termini di servizio di Google e degli altri motori di ricerca.
L’espressione black hat SEO rimanda al simbolismo usato nel cinema americano tra gli anni ’20 e ’40, dove il black hat (cappello nero) era il simbolo dei cattivi.

Mi è capitato spesso di fare assistenza su siti dove erano state applicate tattiche black hat SEO. Spesso viene fatto perchè si vuole ottenere risultati in tempi rapidi. Queste tecniche funzionano sul breve periodo, ma Google scansiona in continuo i siti con i suoi crawler e individua le tattiche malevole penalizzando così il tuo sito. L’unico modo per tornare ad essere visibili in SERP è il cambio di dominio.

Fare SEO è un procedimento che richiede tempo e impegno, ma dà sicuramente i suoi frutti. Offri ai tuoi visitatori contenuti di alta qualità, un’ottima esperienza utente, un sito web sicuro e tecnicamente superiore. In questo modo, se i tuoi contenuti vengono condivisi, otterrai link in entrata che saranno molto più preziosi di qualsiasi altra tattica manipolativa.

Consiglio SEO 2: Ottimizza la velocità del tuo sito

Per la SEO, più veloce è meglio è. Chi visita il tuo sito si aspetta di ricevere rapidamente i contenuti offerti. Questo consiglio è valido da sempre ed è diventato un punto fermo del nuovo algoritmo Core Web Vitals.

Le nostre tattiche per fornirti un sito veloce sono:

  1. creazione di grafiche personalizzate;
  2. compressione del codice;
  3. installare solo i plugin strettamente necessari;
  4. ottimizzazione mobile;
  5. attivazione di un sistema di cache;
  6. server ottimizzato per WordPress;
  7. insegnarti come inserire i contenuti nel sito nella maniera ottimale, come ad esempio immagini ottimizzate per il web. Le immagini servono per completare un contenuto. Nomina il file in modo che abbia un nome che ne descriva il contenuto, inserisci nel campo alt la keyword più importante.

Consiglio SEO 3: Fai particolare attenzione alla struttura

La struttura del sito è la base di partenza per poter lavorare bene sulla SEO. Un sito ben strutturato è sia ben scansionabile dai motori di ricerca, che facilmente consultabile dai tuoi visitatori.

Quindi è sempre una buona idea rendere facile per i motori di ricerca la scansione del tuo sito, fornendogli sitemap.xml e file robots.txt.

Invece per quanto riguarda i tuoi visitatori li devi aiutare nel trovare quello che stanno cercando. Questo aspetto riguarda anche l’usabilità (page experience), un altro fattore che fa sempre parte dei Core Web Vitals.

Sia il collegamento interno che il collegamento esterno svolgono un ruolo fondamentale, perchè danno credibilità al tuo sito. Cita le fonti e collega altre pagine o articoli. Ad esempio se hai un e-commerce alla fine di ogni articolo puoi citare i prodotti inerenti agli argomenti trattati. Oppure se hai un blog puoi citare le fonti da cui hai preso le informazioni. Assicurati poi che i tuoi articoli più importanti abbiano anche altri articoli che puntano a loro. Puoi ad esempio inserire in un articoli altri link di approfondimento che portano ad altri tuoi articoli già pubblicati.

Consiglio SEO 4: Produci solo contenuti eccellenti e sempre aggiornati

Un altro consiglio SEO senza tempo: non scendere a compromessi sulla qualità dei tuoi contenuti. Crea i contenuti di alta qualità; revisionali e migliorali costantemente. Devi dimostrarti autorevole agli occhi dei visitatori e distinguerti dalla massa.

Ciò significa un grande investimento di tempo e impegno; ricerca sul tuo argomento, sul tuo pubblico e su ciò che stanno cercando. Pensa a chi è il tuo pubblico e cosa vuoi dire loro. Qual è l’obiettivo del tuo testo e quali argomenti vuoi trattare. Pianifica il tuo piano editoriale e sii costante nel pubblicare contenuti. Possibilmente negli stessi giorni e negli stessi orari così da fidelizzare il tuo pubblico, dandogli un appuntamento fisso. Inoltre se ci sono aggiornamenti sugli argomenti che hai trattato, aggiorna i tuoi articoli, così i tuoi contenuti rimarranno freschi e pertinenti.

Consiglio SEO 5: Concentrati sul tuo pubblico

Certo, vuoi piacere a Google, ma i tuoi visitatori sono più importanti. Quale è il tuo scopo? Attirare visitatori per vendere i tuoi prodotti o follower per il tuo blog? Sarai premiato solo se ti concentri su ciò che il tuo pubblico vuole e gli fornisci ciò di cui ha bisogno. In sostanza devi capire l’intento di ricerca del tuo pubblico.

In base all’intento di ricerca devi poi capire quali sono le parole chiave per cui potrebbero essere ricercati i tuoi contenuti. Dopo di che devi “solo” iniziare a produrli. Scrivi chiaramente, non rendere più difficile la lettura di quanto dovrebbe essere. Sii sintetico, evita inutili ripetizioni e scrivi qualcosa di piacevole da leggere.

Conclusione

Questi sono alcuni consigli SEO per incoraggiarti a scrivere i tuoi contenuti e a mantenere sempre vivo il tuo sito. Alla fine, tutti questi suggerimenti SEO ci dicono tutti la stessa cosa. Google può anche modificare il proprio algoritmo, ma vuole sempre fornire ai propri visitatori ciò che stanno cercando: contenuti di qualità aggiornati e pubblicati su un sito web veloce e sicuro.

Hai bisogno di aiuto per ottimizzare il tuo sito lato SEO?

Foto di David Pennington da Unsplash